Non sapete di cosa sto parlando? Ma del raduno più ” IN ” delle due ruote tassellate. Si tratta di uno pseudo campionato tra “amici” organizzato dal Deus di Milano dove le parole d’ordine sono vintage & dress code.  

Ma sappiamo tutti il significato di SWANK ? Nel dubbio eccomi in aiuto col dizionario zingarelli alla mano:

  • I
  • n. (colloq)
  • 1 il pavoneggiarsi, il mettersi in mostra.
  • 2 (boasting) vanto m., vanteria f., millanteria f.
  • 3 (dashing elegance) eleganza f. vistosa.
  • II
  • v.intr. (colloq)
  • 1 mettersi in mostra, pavoneggiarsi.
  • 2 (to boast) vantarsi, fare lo spaccone, millantarsi, darsi delle arie.

I dubbi mi assalgono, sono abituato all’Enduro, quello fatto di accrocchi e senza dress code, sarò adatto?

Campioni veri del motociclismo mixati sapientemente a semplici appassionati più o meno noti sono il giusto corredo per una giornata all’inevitabile ritmo delle moto a due e quattro tempi. Fondamentale è divertirsi ma anche il cronometro. Ognuno dei partecipanti è giudice e testimone del proprio cronometro in una sfida tra Gentlemans dove è vietato barare ma la colt è pronta a battere il tamburo sul proiettile.

Enduroblogger si è presentato in sella alla fida “Scramba” per il Gran Finale di questo campionato, e non in un luogo qualunque ma proprio nel tempio del motocross degli anni 90, Arsago Seprio.

Lontano da velleità agonistiche ho cercato di portare a casa la pelle (mia e di Scrambla) nel miglior modo possibile e così è stato.

Ed eccoti il mio racconto in fotogrammi.

 

Galleria fotografica come sempre Powered by NIKON AW130

Buon enduro a tutti.