Ciao amici, questa volta vi racconto del Tour We Rock the Sardegna, siamo stati ad Orgosolo per un endurata con alcuni amici che ci ha lasciato davvero  molto soddisfatti e stanchi. Stanchi perché di chilometri ne abbiamo macinati davvero molti, tre giorni di tour alla scoperta di una Sardegna insolita, dalla Barbagia al Supramonte arrivando sino al mare del Golfo di Aranci, in pratica abbiamo trovato tutto il necessario per esaudire anche i palati più sopraffini.

Ho organizzato questo Tour in collaborazione con Marco di TourEnduroSardegna (www.tourendurosardegna.com) il risultato? Una figata!

Ho avuto modo di apprezzare la professionalità di Marco e la sua passione per l’enduro,  potrà sembrare banale ma così non è, e la differenza tra chi fa i Tour per passione e chi solo per i soldi si nota subito.

 

Abbiamo goduto di tre giorni di sole, un clima ideale per fare enduro  in un susseguirsi di strade , stradelli, mulattiere e percorsi di tutti i tipi, in salita ed in discesa e di tutte le difficoltà. Purtroppo per Marco mi sono presentato con un team di amici mica di ridere, Alberto, Luca di EnduroPeakTouring, i trialisti Ugo e Marcello, il giovane e talentuoso Cristiano ed il novello endurista Andrea (promosso a pieni voti), tutti personaggi amanti dell’enduro hard. Dell’allegra brigata ha fatto parte anche il grande Sonny Goggia in modalità “training” sotto l’occhio attento di Carlo,  grande endurista orgosolese, lo specialista dell’enduro estremo di TourEnduroSardegna.

 

Questa vacanza è stata speciale! Volete sapere perché? Ve lo dico subito: perché grazie alla conoscenza del territorio ed alla perfetta organizzazione logistica di Marco abbiamo potuto scoprire i veri sapori della Sardegna, soggiornando in una bella struttura e pranzando insieme ad allevatori e pastori direttamente a casa loro.

Accoglienza Sarda voto 10!

Questa parte dell’isola mi è piaciuta davvero tanto e magari la prossima volta torneremo per un tour con le maxi enduro perché la Sardegna è davvero il paradiso per l’OffRoad, ma attenzione: l’aspetto fondamentale secondo me è continuare a praticare la nostra passione con rispetto per il territorio che ci ospita e degli abitanti del luogo.

E per far questo consiglio a tutti di affidarsi sempre ad una guida esperta. 

L’Enduro è uno sport che vive di equilibri che solo chi abita e vive in un posto conosce, motivo per cui non giro mai da nessuna parte senza un Local.

Ed infine cosa dire di Orgosolo? E’ proprio una bella cittadina da scoprire, ricca di murales e dove ogni sera la nostra giornata di enduro si è conclusa con una buona Ichnusa.

Vuoi vedere tutte le foto? CLICCA QUA

 

E questo è il mio video racconto e buona visione di questa Sardegna

 

W l’Enduro e Buon Enduro.